Crostata senza glutine con ricotta e fragoline di bosco

Crostata senza glutine con ricotta e fragoline di bosco

Mi è sempre piaciuta la ricotta nelle crostate, e l’abbinamento con le fragoline di bosco ha qualcosa di particolarmente irresistibile.
La ricetta della pasta frolla è sempre quella di Montersino, che in genere faccio con le stesse dosi ma con le uova intere invece che con solo il tuorlo, per aiutare l’impasto senza glutine a legare. Questo Mix per pasta frolla, però, che ha già al suo interno lo xantano, tiene così bene l’impasto che si potrebbero usare tranquillamente anche solo i tuorli.

Crostata senza glutine con ricotta e fragoline di bosco

Tempi di preparazione: 30 minuti preparazione, 40 minuti cottura.

Ingredienti per 8 persone

Per la frolla
500 g di Mix per pasta frolla Nutrifree
300 g di burro
200 g di zucchero a velo *
80 g di uova
scorza di 1 limone
1 pizzico di sale

Per il ripieno
400 g di confettura di fragoline di bosco *
250 g di ricotta
1 cucchiaio di zucchero

* questi alimenti sono a rischio di contaminazione e bisogna controllare che siano presenti nel prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia.

Procedimento

Disporre il mix per pasta frolla sul piano di lavoro, aggiungere lo zucchero a velo e mescolare fino ad ottenere una distribuzione omogenea. Creare un vulcano con la farina attorno e un buco in mezzo.
Al centro versare l’uovo e aggiungere il burro tagliato a piccoli pezzi e la scorza del limone. Lentamente amalgamare il tutto partendo dal centro, fino ad ottenere un impasto morbido ma compatto, che deve essere lavorato pochissimo. Per comodità, lo faccio con l’impastatrice e la fermo appena l’impasto è omogeneo. Lasciarlo riposare in frigo per circa un’ora coperto con la pellicola.
Accendere il forno a 180 gradi.
Stendere l’impasto con il mattarello ad uno spessore di circa mezzo centimetro.
Foderare una teglia imurrata e infarinata con la pasta, sistemandola bene al centro e lasciando i bordi rialzati. Fare dei buchi sul fondo con una forchetta.

Con una frusta, mescolare lo zucchero con la ricotta e disporla sul fondo della crostata con l’aiuto di un cucchiaio.

Aggiungere la confettura distribuendola in modo omogeneo, facendo attenzione a non mescolarla con la ricotta.

Decorare con delle striscioline ricavate dall’impasto avanzato e regolare i bordi togliendo la pasta in eccesso.
Con queste dosi, anche se uso uno stampo grande, spesso mi avanza della pasta frolla che si può usare per fare dei biscotti.

Cuocere in forno a 180 gradi per 40 minuti, fino a che l’impasto sarà ben dorato.
Come tutte le crostate, va fatta riposare ed è più buona mangiata il giorno successivo.
Si mantiene per circa una settimana (meglio in frigorifero).

Crostata senza glutine con ricotta e fragoline di bosco

1 Condivisioni


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.