Torta al limone senza glutine con semi di papavero

Torta senza glutine al limone con i semi di papavero

Questa ricetta viene da un sito che putroppo non esiste più (All about afternoon tea), uno di quei siti con la grafica un po’ vecchia e le foto un po’ casalinghe, ma dei contenuti e delle ricette veramente affidabili. L’ho rifatta uguale all’originale, cambiando solo la farina 00 con una farina senza glutine, perché secondo me non aveva bisogno di nessun aggiustamento.
È una torta molto morbida, e la glassa al limone che penetra nell’impasto aggiunge quella punta di gusto di limone che la rende davvero speciale.

Torta al limone senza glutine con i semi di papavero

Tempi di preparazione: 20 minuti di preparazione, 50 minuti di cottura

Note: se non si mettono a bagno i semi di papavero prima di preparare la torta, rimarranno più croccanti e non si amalgameranno bene con la torta.

Ingredienti per 10 persone

Per la torta
60 ml di latte
40 g di semi di papavero
mezza bacca di vaniglia
270 g di farina per dolci senza glutine Nutrifree
1 cucchiaino di lievito per dolci *
1 cucchiaino di bicarbonato di soda
1 cucchiaino di scorza di limone
225 g di burro
170 g di zucchero
2 uova grandi

Per la glassa
40 g di zucchero
2 cucchiai e mezzo di succo di limone

* questi alimenti sono a rischio di contaminazione e bisogna controllare che siano presenti nel prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia.

Procedimento

Mescolare il latte con i semi della bacca di vaniglia in un piccola ciotola. Aggiungere i semi di papavero, mescolare bene e lasciar riposare per un’ora.
Riscaldare il forno a 190 gradi.
Con una frusta elettrica o nell’impastatrice, sbattere il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso e omogeneo. Aggiungere il resto degli ingredienti e continuare a montare, fino ad ottenere un composto omogeneo.
L’impasto potrebbe sembrare un po’ denso, e anche la quantità potrebbe sembrare poca, ma poi cescerà in cottura.

Versare l’impasto in uno stampo per dolci precedentemente imburrato e infornato, e livellare in modo omogeneo.

Cuocere in forno già caldo a 190 gradi per 30 minuti.
Corprire con la carta di alluminio e continuare a cuocere per altri 20 minuti.
Controllare se la torta è pronta inserendo uno stuzzicadenti nella parte centrale dell’impasto. Se ne esce pulito, la torta è pronta; in caso contrario, continuare a cuocerla per altri 5/10 minuti.

Togliere la torta dal forno e lasciarla riposare.
Iniziare subito a preparare la glassa, perchè viene assorbita meglio quando la torta è ancora calda.
In una piccola pentola, scaldare il succo di limone con lo zucchero fino a che lo zucchero non si è sciolto completamente.
Fare tanti piccoli buchi nella torta con uno stuzzicadenti, e versarci sopra la glassa in modo omogeneo.

Lasciar raffreddare completamente e servire.
Credo che questa torta dia il meglio se consumata entro 2/3 giorni, perchè con il passare dei giorni tende a perdere la sua morbidezza. Una volta fredda, consiglio di coprirla con una pellicola o di conservarla in un contenitore ermetico, in modo tale che non si secchi troppo.

Torta al limone con i semi di papavero

0 Condivisioni


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.