Intervista a Simonetta di “Glu-Fri”

E anche questa domenica non manca l’intervista :) Dopo la cara Marcella Calabrese, questa domenica entriamo nella cucina di Simonetta, milanese trasferita a Buenos Aires. Conosco il suo blog già da molto tempo, e non nego che mi piace soprattutto per le sue fotografie… Basta guardare la bellissima Tarte senza glutine al cioccolato bianco che c’è qui sotto per rimanere subito catturati dalle sue bellissime immagini! Complimenti davvero Simonetta :) Ti mando un abbraccio!
 
Simonetta Nepi

Nome: Simonetta Nepi
Blog: Glu-Fri
Età: tanta
Città: Buenos Aires per ora… ma milanese con radici marchigiane

Simonetta, raccontaci un po’ di te e del tuo blog, quando è nato e perchè.
Il blog nasce per caso, come strumento di comunicazione di un ambiziosissimo progetto di formazione sulla celiachia per il settore gastronómico a Buenos Aires che avevo impostato con due amiche, un medico specialista in malattie autoimmuni e metaboliche e una chef. Risultato, il progetto é sfumato per cause varie e sono rimasta con il blog.

Quando hai scoperto la celiachia, qual è stato il cibo in cui ti sei sopresa maggiormente di trovare il glutine?
In generale le salse: maionese, kétchup e gli insaccat, i per non parlare di qualche formaggio. Sorprendete, non avevo mai pensato che potessero addensarli cosí.

Come è cambiato il tuo modo di cucinare in casa?
Non molto se non per il rituale della doppia pentola per cucinare la pasta, doppio scolapasta e doppia ciotola per condire. E ovviamente i tempi di preparazione della pizza, prima la mia e poi quella glutinosa per la familia.

Qual è stata la difficoltà più grande che hai incontrato e quanti sono stati i tentativi andati male prima di imparare a cucinare senza glutine?
Il pane credo. Con il pane faccio delle belle lotte tutt’ora, soprattutto per ottenete lievitati morbidi. C’ ‘e da aggiungere un’altra la difficoltá: quando mi sono trasferita in Argentina non mi trovavo bene con le farine dietoteraputiche locali e ho dovuto imparare da zero con le farine naturalmente senza glutine.

Qual è la ricetta di cui vai più orgogliosa e qual è invece quella che prepari più spesso nella tua cucina di tutti i giorni?
Credo che quella di cui sono piú orgogliosa sia la pizza con le farine senza glutine che incredibilmente non ho ancora pubblicato nel blog e quelle che faccio piú spesso sono in genere le paste. Molto italiano…

Tarte di cioccolato bianco al cocco e fragole
Tarte di cioccolato bianco al cocco e fragole

Secondo te ci sono piatti che vengono meglio senza glutine?
Per me le torte tipo pan di spagna e la pasta frolla, sono moltio meglio senza glutine, Le prime sono molto soffici e le seconde friabili e gustose. Ho amiche che ormai le fanno solo senza glutine! Ma si sono anche pani che sono piaciuti tantissimo.

Qual è il gesto più carino che un amico potrebbe fare quando invita un celiaco a cena?
Sará banale ma credo che sia quello di fargli trovare un menú gluten free, o almeno qualche piatto e del pane, anche solo delle gallette di riso. Se poi prepara anche il dolce merita amizia eterna. E di dolci senza glutine ce ne sono davvero tanti, basti pensare solo alle mousse, ai flan, ai bavaresi.

Qual è stata la tua più grande soddisfazione da quando hai aperto il blog?
Non una in particolare, tante piccole soddisfazioni, di persone che assaggiano i piatti e sono contente, riscoprono i sapori. Soprattutto una mamma che prepara dei paninetti alla sua bimba che sono nel blog, mi ha intenerito. E un signore che ha rimangiato la sua torta preferita per il suo compleanno dopo tantissimi anni.

 
Scopri tutte le interviste alle foodblogger senza glutine.

0 Condivisioni


9 thoughts on “Intervista a Simonetta di “Glu-Fri””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.